Tu sei qui: Home / Bandi di lavoro / Dipartimento di Scienze della terra e geoambientali D.D. n. 68 del 15.04.2016

Dipartimento di Scienze della terra e geoambientali, D.D. n. 68 del 15.04.2016

Attenzione
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 26/04/2016 salvo rettifica.

Bacheca avvisi

Il colloquio, avrà luogo il 06.05.2016 alle ore 11.30, presso la sede del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università degli Studi di Bari sito in Bari, Via Orabona, 4 (Campus).

Tipologia contrattuale Prestazione occasionale
Sede di servizio Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali
Modalita' di presentazione della domanda

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo l’allegato A al presente bando, e corredata dalla documentazione di cui al successivo art. 8, deve essere indirizzata al Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali, Via E. Orabona, 4 – 70125 BARI e dovrà essere chiusa in busta su cui siano indicati chiaramente, oltre il destinatario, nome e cognome, indirizzo del candidato e riferimento al presente bando con l’indicazione del numero e data del decreto. Essa va presentata, direttamente, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00, oppure inviata a mezzo raccomandata A/R, al Servizio Archivio e Protocollo del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali Via E. Orabona n. 4 70125 Bari. La domanda di ammissione alla selezione potrà anche essere inviata tramite PEC all’indirizzo di posta certificata: direttore.geo@pec.uniba.it utilizzando la seguente modalità: tramite posta elettronica certificata (PEC), mediante trasmissione della copia della domanda sottoscritta in modo autografo, unitamente alla copia di un documento d’identità del sottoscrittore; tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale dovranno essere analogamente trasmessi in copia sottoscritta. Le copie di tali documenti dovranno essere acquisiti tramite scanner. Tutta la documentazione inviata dovrà essere allegata in un unico file. Si fa presente che il contenuto massimo della PEC è di 50 MB. Nel caso in cui per l’invio della domanda fosse necessario superare tale capacità, si invitano i candidati a inviare ulteriori PEC indicando nell’oggetto: “integrazione alla domanda di partecipazione alla selezione D.D. n. 68 del 15.04.2016”, numerando progressivamente ciascuna PEC di integrazione. Si precisa che la validità della trasmissione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna fornite dal gestore di posta elettronica, ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 11/02/2005, n. 68, per cui non risulta necessario chiamare gli uffici o spedire ulteriori e-mail. L’istanza, in ogni caso, dovrà pervenire a pena di esclusione dalla partecipazione alla selezione comparativa, entro e non oltre le ore 12.00 del decimo giorno successivo a quello di affissione dell’avviso di selezione all’Albo Ufficiale del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali, Via E. Orabona, 4 – 70125 BARI e di pubblicazione sul sito dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro (http://reclutamento.ict.uniba.it/bandi-di-lavoro). Farà fede il timbro di arrivo apposto dal Servizio Archivio e Protocollo del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali. Il Dipartimento non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. Non saranno prese in considerazione domande inoltrate tramite fax o con qualsiasi altro mezzo non previsto dal presente bando. La domanda deve essere firmata dal concorrente a pena di esclusione dalla procedura selettiva. La firma in calce alla domanda non è sottoposta ad autentica. All’istanza dovrà essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica firmata di un documento di identità, in corso di validità del candidato. Nella domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità, a pena di esclusione dalla procedura selettiva stessa: a) cognome e nome; b) data e luogo di nascita; c) il possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea; d) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono dichiarare di godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento; e) di non aver riportato condanne penali che escludono dall'elettorato attivo e passivo e di non essere stati destituiti dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero di non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, il comma, lettera d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10.01.1957, n. 3; f) di essere in possesso dei requisiti richiesti dall’art. 6 del bando. In particolare per quanto riguarda il titolo di studio di cui all’art. 6 punto 5, il candidato dovrà indicare la data di conseguimento del predetto titolo di studio, l’Università/l’Istituto scolastico presso il quale è stato conseguito, nonché la votazione riportata. I cittadini degli stati membri dovranno dichiarare, altresì, di avere adeguata conoscenza della lingua italiana; g) di prestare o non prestare servizio presso pubbliche amministrazioni; h) di avere l’idoneità fisica alla collaborazione. I concorrenti portatori di handicap, ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n. 104, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo l’ausilio necessario per poter sostenere il colloquio; i) la residenza, nonché il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le comunicazioni relative al presente bando. Ogni eventuale cambiamento della propria residenza o del recapito indicato nella domanda di ammissione dovrà essere comunicato tempestivamente alla Segreteria amministrativa del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali. j) di essere consapevole della veridicità della domanda e di essere a conoscenza delle sanzioni penali di cui all’art. 76 della legge del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, in caso di false dichiarazioni. Ove il prestatore risultasse dipendente di Amministrazione Pubblica deve essere preventivamente acquisita, ai sensi dell’art. 53 del D.L.vo n. 165/2001 l’autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza.

Elementi di valutazione della candidatura

Per la valutazione comparativa dei titoli, la Commissione esaminatrice dispone complessivamente di 50 punti. Un ulteriore punteggio massimo di 50 punti sarà riservato al colloquio. La Commissione formulerà la graduatoria di merito dei candidati sulla base della valutazione dei titoli e pubblicazioni presentate. Per la valutazione dei titoli, il punteggio massimo (espresso in cinquantesimi) attribuibile dalla Commissione esaminatrice è pari a 50/50, così ripartito: a) ulteriori titoli accademici rispetto a quelli richiesti per la partecipazione fino ad un massimo di 5/50; b) esperienze già maturate nel settore di attività oggetto del contratto fino ad un massimo di 20/50; c) pubblicazioni scientifiche attinenti alle attività oggetto del contratto fino ad un massimo di 15/50; d) altri titoli inerenti alle attività oggetto del contratto fino ad un massimo di 10/50. La Commissione esaminatrice nella riunione preliminare, prima di procedere all'esame dei titoli, definisce i criteri di valutazione degli stessi stabilendo la ripartizione del punteggio all’interno di ciascuna delle succitate categorie. Al termine della riunione dedicata alla valutazione dei titoli, la Commissione esaminatrice forma l’elenco dei candidati con l’indicazione dei punti da ciascuno riportati e provvede per l’affissione all’Albo Pretorio del Dipartimento. Il colloquio, che verterà sugli argomenti indicati al punto 6 dell’art. 6 del presente bando, si intende superato se il candidato consegue una votazione minima di almeno 35/50.

Commissione giudicatrice
Decreto di nomina della commissione D.D. n.69 del 27.04.2016
Nominativi componenti della Commissione Prof. Domenico Capolongo Responsabile dei fondi (Presidente)
Dott. Salvatore De Lorenzo (Componente)
Dott. Pierpaolo Pierri (Componente)
Dott.ssa Vittoria Girardi (Segretario)
File decreto di nomina Commissione PDF document icon D.D. n. 69 del 27.04.2016 - Nomina commissione.pdf — Documento PDF, 95 KB (98150 bytes)

Profili ricercati

Laureato esperto nella programmazione in FORTRAN e utilizzo del software sismologico SAC (Seimological Analysis Code) 
N.posti / incarichi Tipo Durata Compenso
1 Specialistico 1 Mese/i 2000.00
Oggetto della prestazione

Analisi dei dati sismici della rete OTRIONS; utilizzo del SAC (Seismic Analysis Code) per il calcolo degli spettri e degli spettrogrammi delle serie temporali alle diverse stazioni, adattamento dei programmi di localizzazione dei terremoti al problema della localizzazione dei punti di impatto delle precipitazioni meteorologiche

Requisiti per la partecipazione

Possono partecipare alla selezione pubblica coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:

1. non aver riportato condanne penali che escludono dall'elettorato attivo e passivo e non essere stati destituiti dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, il comma, lettera d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10.01.1957, n. 3;

2. Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

3. Idoneità fisica alla collaborazione. Il Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore della procedura selettiva, in base alla normativa vigente;

4. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono, inoltre, avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

5. Titolo di Studio: diploma di laurea in Scienze Geologiche conseguito ai sensi della normativa previgente al D.M. n. 509/99 ovvero laurea specialistica in Scienze Geologiche conseguita ai sensi dell’art. 3 comma 1, lettera b, del D.M. 509/99, ovvero laurea magistrale in Scienze Geologiche e/o Geofisiche conseguita ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270.

6. Il candidato deve avere un’ottima e comprovata conoscenza della programmazione in FORTRAN e utilizzo del software sismologico SAC (Seimological Analysis Code), conoscenza del codice Hipo71 e tecniche di calcolo degli spettri di ampiezza.

E’ in ogni caso escluso il personale di ruolo dell’Università degli Studi di Bari.

Profili ricercati

Data di emanazione del bando
15/04/2016 11:45
Data di termine per la presentazione delle domande
26/04/2016 12:00
File decreto PDF document icon D.D. n. 68 del 15.04.2016.pdf — Documento PDF, 838 KB (858537 bytes)
Allegati al bando
D.D. n.70 del 11.05.2016 - Approvazione atti
Azioni sul documento
Pubblicato il: 15/04/2016  Ultima modifica: 27/04/2016
Tieniti aggiornato

Attraverso il feed rss puoi rimanere aggiornato sui nuovi Bandi, Indagini conoscitive e Avvisi di vacanza di insegnamento pubblicati attraverso questa piattaforma.
Per poter usufruire del servizio basta cliccare sull'icona di colore arancio e ottenere il link da utilizzare con il proprio programma per la lettura di rss (come ad esempio Mozilla Thunderbird, Firefox, Outlook, Apple Mail, Vienna, etc).
Si possono sottoscrivere rss sia delle singole strutture (prima utilizzando il filtro, e quindi cliccando l'icona che apparirà) sia il feed generale (icona grande), per ogni tipologia di informazione.