Strumenti personali

Logotipo di UniBa
Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Bandi di lavoro / Dipartimento di Lettere lingue arti. Italianistica e culture comparate 52/2020

Dipartimento di Lettere lingue arti. Italianistica e culture comparate, 52/2020

Attenzione
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 02/03/2020 salvo rettifica.
Tipologia contrattuale Prestazione occasionale
Modalita' di presentazione della domanda

Per la partecipazione alla selezione il candidato dovrà produrre apposita domanda redatta su carta libera, di cui all’unito allegato A, corredata dalla documentazione di cui al successivo art. 6, intestata al Direttore del Dipartimento di “Lettere Lingue Arti Italianistica e Culture Comparate”. La domanda potrà essere presentata direttamente, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, presso l’ufficio protocollo del Dipartimento (II piano del Palazzo di Lingue - Via Garruba, 6 - 70122 Bari – Sig. Olimpia De Giglio), o fatta pervenire a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al Direttore del Dipartimento di “Lettere Lingue Arti Italianistica e Culture Comparate”, Via Garruba, 6 - 70122 Bari, entro le ore 13.00 del 02.03.2020 pena esclusione.

Non saranno prese in considerazione le domande che, seppur spedite entro i termini, perverranno oltre tale data. Si precisa che non farà fede il timbro di spedizione dell’istanza, ma solo ed esclusivamente la data di protocollazione della medesima istanza.

Sulla busta il candidato dovrà indicare chiaramente il proprio nome e cognome e riportare il codice della selezione (D.D. n. 52/2020).

La domanda può essere, altresì, inviata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: direzione.lingue@pec.uniba.it, utilizzando una delle seguenti modalità:

a)      tramite posta elettronica certificata (PEC) accompagnata da firma digitale apposta sulla medesima e su tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale; i documenti informatici privi di firma digitale saranno considerati, in armonia con la normativa vigente, come non sottoscritti;

b)     tramite posta elettronica certificata (PEC), mediante trasmissione della copia della domanda sottoscritta in modo autografo, unitamente alla copia del documento d’identità del sottoscrittore; tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale dovranno essere analogamente trasmessi in copia sottoscritta. Le copie di tali documenti dovranno essere acquisite tramite scanner.

 

Per l’invio telematico dei documenti dovranno essere utilizzati formati statici e non direttamente modificabili, privi di microistruzioni o codici eseguibili, preferibilmente in formato pdf. Devono essere, invece, evitati i formati proprietari (doc, xls, etc.). Tutta la documentazione inviata dovrà essere allegata in un unico file. Il messaggio dovrà riportare il seguente oggetto: “Invio domanda – Codice Selezione (D.D. n. 52/2020)”. Si fa presente che il contenuto massimo della PEC è di 50 MB.

Si precisa che la validità della trasmissione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna fornite dal gestore di posta elettronica, ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 11/02/2005, n. 68, per cui non risulta necessario chiamare gli uffici o spedire ulteriori e-mail.

Nella domanda di partecipazione i candidati dovranno indicare il recapito di posta elettronica e telefonico dove intendono ricevere le comunicazioni.

La domanda, a pena di esclusione dalla procedura selettiva, dovrà essere firmata dall’interessato.

Ai sensi dell’art. 39 – comma 1 – del D.P.R. 445/00 la firma in calce alla domanda non è sottoposta ad autentica, ma all’istanza dovrà essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica firmata di un documento d’identità, in corso di validità, del candidato (solamente in caso di presentazione della domanda sottoscritta con firma digitale non è necessaria la copia del documento di identità).

Il Dipartimento non assume alcuna responsabilità per ogni disguido derivante da omesse o inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, nonché da mancata o tardiva comunicazione della variazione di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili all’amministrazione del Dipartimento di Lettere Lingue Arti Italianistica e Culture Comparate.

Elementi di valutazione della candidatura

Le candidature saranno selezionate da un’apposita commissione mediante esame comparativo dei curricula e dell’elenco delle pubblicazioni presentati secondo i seguenti criteri:

Totale punti per i titoli 50, così ripartiti:

 

  • Titoli di studio ulteriori o superiori attinenti all’oggetto della prestazione richiesto dalla presente selezione                                                                                         Fino ad un massimo di punti 10

 

  • Altri titoli inerenti alle attività del contratto                              Fino ad un massimo di punti 10

 

  • Esperienze maturate nel settore di attività oggetto del contratto                  

                                                                                             Fino ad un massimo di punti 15

 

  • Pubblicazioni scientifiche inerenti le attività oggetto del contratto              

                                                                                                  Fino ad un massimo di punti 15

 

La commissione provvede a convocare gli ammessi al colloquio attraverso apposita convocazione. Per il colloquio orale sono disponibili 50 punti.

Il colloquio si intende superato se il candidato consegue una votazione minima di 35/50.

Il colloquio sarà finalizzato anche all'accertamento della conoscenza della lingua inglese.

Al termine della seduta di valutazione, la commissione giudicatrice forma la graduatoria dei candidati con l’indicazione dei voti da ciascuno riportati e provvede per l’affissione dello stesso presso l’Albo Ufficiale del Dipartimento.

Commissione giudicatrice
Decreto di nomina della commissione D.D. 66/2020. D.D. 112/2020 di rettifica
Nominativi componenti della Commissione la commissione risulta così modificata:
la Prof.ssa Giulia Dell’Aquila – professore associato, in qualità di PRESIDENTE;
la Prof.ssa Ida Porfido, professore associato, in qualità di COMPONENTE;
il Dott. Gaetano Falco, ricercatore confermato, in qualità di COMPONENTE;
la Dott. Angela Mattia, E.P., in qualità di SEGRETARIO.
File decreto di nomina Commissione PDF document icon Decreto n_112_rettifica nomina commissione_Polysemi_contratto WP4.pdf — Documento PDF, 380 KB (389714 bytes)

Profili ricercati

Esperto in letteratura di viaggio 
N.posti / incarichi Tipo Durata Compenso
1 Specialistico 2 Mese/i 4000.00
Oggetto della prestazione

““Individuazione, catalogazione e pubblicazione in edizione digitale di due testi di letteratura di viaggio di area adriatico-ionica, previo scandaglio di archivi e biblioteche pubblici e privati, in Italia e all’estero, nell’arco di tempo presumibilmente di circa due mesi, al fine di integrare il corpus di dieci testi digitali già realizzato nel portale, internamente alle attività del progetto Interreg denominato Polysemi”.

Requisiti per la partecipazione

I requisiti richiesti per partecipare alla selezione pubblica sono:

1)     Possesso della Laurea Magistrale in Filologia Moderna (LM 14) o in Storia dell’Arte (LM 89), ovvero di uno dei diplomi di laurea conseguiti ai sensi della normativa previgente al decreto ministeriale D.M. 22.10.2004, n. 270, equiparati alle predette lauree magistrali con D.I. 5.5.2004;

2)     Possesso del titolo di Dottore di ricerca;

 

Le caratteristiche curriculari richieste sono le seguenti:

1)                                                 Documentata esperienza scientifica inerente l’oggetto della prestazione;

2)                                                 Conoscenza della lingua inglese.

 

Inoltre, per l’ammissione alla selezione, oltre ai requisiti precedentemente indicati, è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

-              cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea;

-              non aver riportato condanne penali che escludono dall'elettorato attivo e passivo e non essere stati destituiti dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, I comma, lettera d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10.01.1957, n. 3;

-              idoneità fisica a svolgere le prestazioni oggetto della collaborazione;

-              posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;

-              godimento dei diritti civili e politici;

-       insussistenza di vincoli di coniugio o di parentela o di affinità entro il quarto grado con il personale in servizio presso il Dipartimento di Lettere Lingue Arti Italianistica e Culture Comparate;

I cittadini di Stati membri dell’Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:

-              godimento dei diritti civili e politici dello Stato di appartenenza o di provenienza;

-              essere in possesso, ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i

         cittadini della Repubblica;

-              i cittadini stranieri appartenenti ad altri Stati membri dell’Unione Europea dovranno essere in possesso di un titolo di studio riconosciuto equipollente a quello sopra citato in base ad accordi internazionali, ovvero con le modalità di cui all’art. 332 del Testo Unico 31 agosto 1933, n. 1592. Tale equipollenza dovrà risultare da idonea certificazione.

-              avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

È in ogni caso escluso dalle selezioni il personale di ruolo delle Università, degli Osservatori astronomici astrofisica e vesuviano, degli enti pubblici e delle istituzioni di ricerca di cui all’art. 8 del Decreto del presidente del Consiglio dei ministri 30 dicembre 1993 n. 593, e successive modificazioni ed integrazioni, dell’ENEA e dell’ASI.

I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande.

I concorrenti sono ammessi con riserva alla procedura selettiva.

L’Amministrazione del Dipartimento potrà disporre in ogni momento, con decreto motivato del Direttore, l’esclusione per difetto dei requisiti prescritti. In tal caso le difformità riscontrate rispetto a quanto dichiarato nella domanda verranno segnalate all’autorità giudiziaria.

 

Approvazione atti
D.D. 118/2020 Vincitore/i:

Dott.ssa NICOLI’ Rita

File
Profili ricercati

Indagine conoscitiva Nota prot. 731/2020 del 14/02/2020
Data di emanazione del bando
20/02/2020 13:35
Data di termine per la presentazione delle domande
02/03/2020 13:00
File decreto PDF document icon bando occasionali WP4.pdf — Documento PDF, 838 KB (858381 bytes)
Allegati al bando
Allegato A
Fac simile domanda
Allegato B e C
dichiarazioni sostitutive
Azioni sul documento
Pubblicato il: 20/02/2020  Ultima modifica: 30/06/2020
Tieniti aggiornato

Attraverso il feed rss puoi rimanere aggiornato sui nuovi Bandi, Indagini conoscitive e Avvisi di vacanza di insegnamento pubblicati attraverso questa piattaforma.
Per poter usufruire del servizio basta cliccare sull'icona di colore arancio e ottenere il link da utilizzare con il proprio programma per la lettura di rss (come ad esempio Mozilla Thunderbird, Firefox, Outlook, Apple Mail, Vienna, etc).
Si possono sottoscrivere rss sia delle singole strutture (prima utilizzando il filtro, e quindi cliccando l'icona che apparirà) sia il feed generale (icona grande), per ogni tipologia di informazione.