Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Ambiente (DBBA), DD 70/2024

Attenzione
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto 2024-03-11 12:00:00 salvo rettifica.
Tipologia contrattuale Prestazione occasionale
Sede di servizio
Modalita di presentazione della domanda

ART. 5. - MODALITÀ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo il modello Allegato A al presente bando, corredata dalla documentazione di cui al successivo art. 6, deve essere inviata al Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Ambiente per via telematica, secondo quanto previsto dall’art. 65 del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’amministrazione digitale), pena l’esclusione dalla procedura selettiva, entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 11/03/2024.

La domanda di partecipazione dovrà essere trasmessa per via telematica, al seguente indirizzo PEC: direzione.bioscienze@pec.uniba.it, indicando nell’oggetto “Partecipazione selezione bando DD n. 70 del 01/03/2024”. L’indirizzo in questione riceve sia da indirizzi PEC sia da indirizzi mail NON PEC.

I file (massimo 7 mega) dovranno essere così suddivisi: a) domanda, b) curriculum, c) fotocopia del documento di identità firmata, d) allegati in un unico file. In caso di file di maggiori dimensioni si consiglia di effettuare più invii specificando I parte, II parte, ecc.

Le domande si considerano prodotte in tempo utile se spedite, come sopra specificato, entro il termine indicato.

Tutti i documenti inviati a mezzo posta elettronica dovranno essere redatti esclusivamente in formato PDF. La domanda dovrà essere firmata in calce. La mancanza della firma produrrà l’esclusione dalla procedura selettiva. Ai sensi dell’art. 39, comma 1, del medesimo D.P.R. 445/00, la firma in calce alla domanda non è sottoposta ad autentica, ma all’istanza dovrà essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica, firmata, di un documento di identità del candidato in corso di validità. La mancata sottoscrizione della domanda o l’omissione di altri documenti richiesti per la selezione, pregiudica il diritto di ammissione alla selezione.

Della inammissibilità alla selezione sarà inviata comunicazione all’interessato.

Questa Amministrazione non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Questo Dipartimento si riserva la facoltà, ai sensi dell’art. 21 quinquies della legge 7 agosto 1990 n. 241, di procedere alla revoca del presente bando.

Elementi di valutazione della candidatura

ART. 8 – ELEMENTI DI VALUTAZIONE

La Commissione avrà a disposizione 100 punti di cui 50 per i titoli e 50 per il colloquio.

I 50 punti per la valutazione dei titoli, così ripartiti:

  • Al diploma di laurea richiesto per la partecipazione alla selezione verranno attribuiti fino ad un massimo di 20 punti, così determinati:

- se conseguito con una votazione fino a 97, punti 5

- se conseguito con una votazione da 98 a 104, punti 10

- se conseguito con una votazione da 105 a 110, punti 15

- se conseguito con una votazione di 110 e lode, punti 20

  • fino ad un massimo di 5 punti per eventuali ulteriori titoli accademici rispetto a quelli richiesti per la partecipazione;
  • fino ad un massimo di 15 punti per le esperienze documentate già maturate nel settore di attività oggetto del contratto o in tematiche legate alla biologia di ungulati selvatici;
  • fino ad un massimo di 5 punti per pubblicazioni scientifiche attinenti alle attività oggetto del contratto;
  • fino ad un massimo di 5 punti per gli altri titoli attinenti alle prestazioni oggetto del contratto.

La commissione avrà altresì a disposizione 50 punti per il colloquio inteso ad accertare l’attitudine del candidato a svolgere l’opera oggetto del presente bando. Esso si intenderà superato se il candidato avrà riportato una votazione non inferiore a 35/50.

Il risultato della valutazione dei titoli sarà reso noto ai candidati prima del colloquio che si terrà il giorno 13/03/2024 alle ore 15:00 presso la Sala Riunioni, al 2° piano del palazzo “Nuovi Dipartimenti Biologici” (Campus Universitario, Bari). Una eventuale variazione della suddetta data sarà comunicata ai candidati a mezzo posta elettronica ordinaria all’indirizzo mail da essi indicato nella domanda (domicilio eletto ai fini della presente procedura).

Note
Commissione giudicatrice
Decreto di nomina della commissione DD 84/2024
Nominativi componenti della Commissione PRESIDENTE: Prof. Giuseppe Corriero; COMPONENTE: Prof.ssa Caterina Longo; COMPONENTE: Dott.ssa Carlotta Nonnis Marzano; SEGRETARIO: Dott.ssa Rita de Giosa.
File decreto di nomina Commissione PDF document DD 84 del 12-03-2024_Nomina commissione CO_2024_8.pdf — Documento PDF, 211 KB

Profili ricercati

DD 70/2024 - Esperto in attività concernenti lo studio, il monitoraggio e la gestione del cinghiale. 
N.posti / incarichi Tipo Durata Compenso
1 Specialistico 12 Mese/i Prendere visione del decreto allegato al presente bando.
Oggetto della prestazione

Attività di supporto e collaborazione nell’ambito del Monitoraggio e Gestione del cinghiale in Puglia.

In particolare:

  • supporto nell’adozione e aggiornamento del “Piano di Monitoraggio e Gestione del Cinghiale nella Regione Puglia”;
  • predisposizione di procedure attuative per la gestione della caccia di selezione in Puglia in attuazione del PRIU e del “Piano di Monitoraggio e Gestione del Cinghiale in Regione Puglia”;
  • supporto al coordinamento delle attività di prelievo in selezione secondo modalità e criteri previsti nel Piano;
  • monitoraggio e conteggio della popolazione pugliese (2 conteggi/anno) con stesura dei report stagionali;
  • verifica degli indicatori di risultato previsti nei Piani.
Requisiti per la partecipazione

ART. 4. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  2. non aver riportato condanne penali che escludono dall’elettorato attivo e passivo e non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, I comma, lettera d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10/01/1957 n. 3;
  3. Laurea Magistrale in Scienze della Natura o in Scienze Biologiche (o titolo equipollente);
  4. Titolo di dottorato di Ricerca attinente ed in cui siano evidenziate le competenze necessarie per esercitare attività di oggetto del contratto;
  5. Documentata esperienza post-laurea in attività concernenti lo studio, il monitoraggio e la gestione del cinghiale.

I cittadini di Stati esteri dovranno attestare:

  1. il godimento dei diritti civili e politici dello Stato di appartenenza;
  2. di essere in possesso, ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica italiana.

I cittadini stranieri dovranno essere in possesso di un titolo di studio riconosciuto equipollente a quelli sopra citati ai sensi della normativa vigente (accordi internazionali o ai sensi dell’art. 332 del T.U. n. 1592/33). Tale equipollenza dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità.

I cittadini stranieri devono, inoltre, avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

È escluso dalla partecipazione il personale di ruolo dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

In ogni caso il contraente non potrà assumere, contemporaneamente, più di un incarico presso l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione.

I concorrenti sono ammessi con riserva alla selezione pubblica.        

Il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Ambiente può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato l'esclusione per difetto dei requisiti prescritti di cui al presente articolo. In tal caso le difformità riscontrate, rispetto a quanto dichiarato nella domanda, saranno segnalate all'Autorità competente.

Graduatorie finali aggiornate con l'eventuale scorrimento degli idonei non vincitori / Approvazione atti
DD 91/2024 Vincitore/i:
  • Pucciarelli Lorenzo
File

Azioni sul documento

published on 01/03/2024 ultima modifica 12/03/2024