Tu sei qui: Home / Bandi di lavoro / Dipartimento di Chimica D.D.n.101 del 20.06.2014

Dipartimento di Chimica, D.D.n.101 del 20.06.2014

Attenzione
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 30/06/2014 salvo rettifica.
Tipologia contrattuale Collaborazione coordinata e continuativa
Sede di servizio Dipartimento di Chimica
Modalita' di presentazione della domanda

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo l’allegato A al presente bando e corredata dalla documentazione di cui al successivo art. 8 e del curriculum della propria attività scientifica e professionale, deve essere indirizzata al Direttore del Dipartimento di Chimica, Campus Universitario, Via E. Orabona 4, 70126 - Bari e dovrà essere chiusa in busta su cui siano indicati chiaramente, oltre il destinatario, nome e cognome, indirizzo del candidato e riferimento al presente bando.

La domanda dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 30.06.2014 (termine perentorio) al seguente indirizzo: Università degli Studi di Bari – DIPARTIMENTO DI CHIMICA – Settore Protocollo – CAMPUS UNIVERSITARIO- VIA ORABONA, 4 - 70125 Bari, con i seguenti mezzi: raccomandata A/R, posta celere a mezzo del servizio postale di Stato o di ditte autorizzate ad espletare tale servizio, ovvero tramite corriere autorizzato, ovvero a mano o inviata a mezzo e-mail, in un unico file PDF nominato “cognome del candidato.PDF”, all’indirizzo direttore.chimica@pec.uniba.it.

Qualora la consegna del plico avvenga mediante corriere autorizzato e/o a mano, la stessa dovrà avvenire nei giorni feriali dal lunedì al venerdi dalle ore 9,00 alle ore 12,00 presso il Settore Protocollo del Dipartimento di Chimica.

Non saranno prese in considerazione domande inoltrate tramite fax o con qualsiasi altro mezzo non previsto dal presente bando.

Farà fede il timbro di arrivo apposto dal Dipartimento di Chimica - Università degli Studi di Bari. Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove per qualsiasi motivo non giunga a destinazione in tempo utile.

La domanda deve essere firmata dal concorrente a pena di esclusione dalla procedura selettiva.

La firma in calce alla domanda non è sottoposta ad autentica.

 

Nella domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità, a pena di esclusione dalla procedura selettiva stessa:

a)cognome e nome;

b) data e luogo di nascita;

c) il possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

d) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della  mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono dichiarare di godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento;

e) di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali pendenti. In caso contrario indicare le condanne riportate, la data di sentenza e l’Autorità Giudiziaria che l’ha emessa;

f) di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni;

g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

h) di essere in possesso del titolo di studio  richiesto di cui all’art. 6 punto 4, la data di conseguimento del predetto titolo di studio, l’Università/l’Istituto scolastico presso il quale è stato conseguito, nonchè la votazione riportata. I cittadini degli stati membri dovranno dichiarare, altresì, di avere adeguata conoscenza della lingua italiana.;

i) di prestare o non prestare servizio presso pubbliche amministrazioni;

j) di avere l’idoneità fisica alla collaborazione. I concorrenti portatori di handicap, ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n. 104, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo l’ausilio necessario per poter sostenere il colloquio;

k) la residenza, nonché il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le comunicazioni relative al presente bando. Ogni eventuale cambiamento della propria residenza o del recapito indicato nella domanda di ammissione dovrà essere comunicato tempestivamente alla Segreteria del Dipartimento di Chimica;

l) di essere consapevole della veridicità della domanda e di essere a conoscenza delle sanzioni penali di cui all’art. 26 della legge del 4 gennaio 1968 n. 15, in caso di false dichiarazioni.

Il Dipartimento di Chimica non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

 

Elementi di valutazione della candidatura

La Commissione esaminatrice nella riunione preliminare, prima di procedere all’esame dei titoli definisce i criteri di valutazione degli stessi stabilendo la ripartizione del punteggio all’interno delle categorie dei titoli valutabili.

Per la valutazione dei titoli si terrà presente dello svolgimento di una documentata attività di ricerca presso enti e istituzioni di ricerca con contratti, borse di studio o incarichi, sia in Italia che all'estero; delle pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali; degli attestati di frequenza a corsi di perfezionamento post-laurea, conseguiti in Italia o all'estero.

Ai titoli sarà attribuito un punteggio massimo di punti 50, ripartiti nelle categorie di seguito

elencate:

 

  1. ulteriori titoli accademici rispetto a quelli richiesti per la partecipazione: fino a un massimo di 2 punti;
  2. esperienze già maturate nel settore di attività oggetto del contratto: fino a un massimo di 30 punti;
  3. pubblicazioni scientifiche attinenti alle attività oggetto del contratto: fino a un massimo di 15 punti;
  4. altri titoli inerenti alle prestazioni oggetto del contratto: fino a un massimo di 3 punti

 

Al termine dei propri lavori la Commissione esaminatrice redige apposita graduatoria di merito e provvede per l’affissione all’Albo Pretorio del Dipartimento.

 

Profili ricercati

chimico/Ingegneristico con esperienza di ricerca almeno triennale maturata anche nell’ambito di un dottorato di ricerca nel settore della chimica dei materiali nell’ambito del progetto di ricerca “SISTEMI AVANZATI MINI-INVASIVI DI DIAGNOSI E RADIOTERAPIA 
N.posti / incarichi Tipo Durata Compenso
1 Specialistico 12 Mese/i 32000.00
Oggetto della prestazione

Preparazione di particelle magnetiche funzionalizzate con proteine e aptameri per Magnetic Particle Imaging”. Tale attività avrà come obiettivo finale l’ottimizzazione di condizioni sperimentali, al fine di avere particelle coniugate con proteine e acidi nucleici con caratteristiche ottimali per la Magnetic Particle Imaging. In particolare, l’attività dovrà prevedere lo sviluppo di almeno tre strategie di funzionalizzazione delle particelle con proteine e acidi nucleici. Per ciascuna strategia si dovranno effettuare studi di caratterizzazione e di compatibilità con tecniche di Magnetic Particle Imaging.

Il programma di lavoro dovrà terminarsi con la messa a disposizione del committente dei risultati ottenuti. Con particolare riferimento, alla messa a disposizione del committente di tutte le misure eseguite sulle particelle realizzate.

Requisiti per la partecipazione

  Possono  partecipare alla selezione pubblica, coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:

1) Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di uno degli Stati Extraeuropei;

2) Idoneità fisica alla collaborazione. Il Dipartimento di Chimica ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore della procedura selettiva, in base alla normativa vigente.

3) I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea  o di uno degli Stati Extraeuropei devono, inoltre, avere adeguata conoscenza della lingua  italiana;

4) diploma di laurea specialistica, o di laurea magistrale, o altro diploma equiparato alle predette lauree, in Chimica, Scienza dei Materiali o Ingegneria;

5) esperienza di ricerca almeno triennale nel settore della chimica dei materiali, matura nell’ambito di dottorati di ricerca, borse di studio o contratti con università o altri enti di ricerca.

 

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione.

I concorrenti sono ammessi con riserva alla procedura selettiva.

Il Dipartimento di Chimica può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione per difetto dei requisiti prescritti di cui all’art. 6, punti 1 - 4. In tal caso, le difformità riscontrate rispetto a quanto dichiarato nella domanda verranno segnalate all’Autorità Giudiziaria.

 

Approvazione atti
DD.114 del 08.07.2014 Vincitore/i:

Dott. Mohammad Yusuf Shafi Mulla

File
Azioni sul documento
Pubblicato il: 20/06/2014 
Tieniti aggiornato

Attraverso il feed rss puoi rimanere aggiornato sui nuovi Bandi, Indagini conoscitive e Avvisi di vacanza di insegnamento pubblicati attraverso questa piattaforma.
Per poter usufruire del servizio basta cliccare sull'icona di colore arancio e ottenere il link da utilizzare con il proprio programma per la lettura di rss (come ad esempio Mozilla Thunderbird, Firefox, Outlook, Apple Mail, Vienna, etc).
Si possono sottoscrivere rss sia delle singole strutture (prima utilizzando il filtro, e quindi cliccando l'icona che apparirà) sia il feed generale (icona grande), per ogni tipologia di informazione.