Tu sei qui: Home / Bandi di lavoro / Dipartimento Dell’emergenza e dei trapianti di organi D.D. n. 6

Dipartimento Dell’emergenza e dei trapianti di organi, D.D. n. 6

Attenzione
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 21/03/2019 salvo rettifica.
Tipologia contrattuale Contratti a tempo determinato
Sede di servizio DETO
Modalita' di presentazione della domanda

Per la partecipazione alla selezione, il candidato dovrà produrre apposita domanda, redatta in carta semplice e in conformità all'unito allegato A, disponibile on-line all’indirizzo:

https://www.uniba.it/ricerca/dipartimenti/deto/amministrazione/amministrazione-trasparente

intestata al Direttore del Dipartimento dell’Emergenza e dei Trapianti di Organi - Università degli Studi di Bari Aldo Moro-  Prof. Francesco Giorgino, da far pervenire, pena l’esclusione, entro e non oltre il termine di 15 giorni decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione on-line del presente bando all’indirizzo sopra indicato.

 La domanda di ammissione, debitamente firmata, pena esclusione, potrà essere:

1)   presentata direttamente, entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 21 MARZO 2019, presso:

Sede amministrativa DETO - Padiglione Balestrazzi 3° Piano - Policlinico di Bari- Ufficio Protocollo - Piazza Giulio Cesare,11- 70124 BARI

2)   spedita tramite corriere o raccomandata con avviso di ricevimento, pena l’esclusione, al  Direttore del DETO Prof. Francesco Giorgino - Policlinico di Bari- Ufficio Protocollo - Piazza Giulio Cesare,11- 70124 BARI. A tal fine farà fede il timbro di protocollazione. Sulla busta il candidato dovrà indicare chiaramente il proprio nome e cognome e riportare il codice della selezione (DD06/19);

3)   trasmessa per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: direzione.deto@pec.uniba.it  utilizzando una delle seguenti modalità:

 a) tramite posta elettronica certificata (PEC), accompagnata da firma digitale apposta sulla medesima e su tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale; i documenti informatici privi di firma digitale saranno considerati, in armonia con la normativa vigente, come non sottoscritti;

b) tramite posta elettronica certificata (PEC), mediante trasmissione della copia della domanda sottoscritta in modo autografo, unitamente alla copia del documento d’identità del sottoscrittore; tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale dovranno essere analogamente trasmessi in copia sottoscritta. Le copie di tali documenti dovranno essere acquisite tramite scanner in formato PDF.

Ai sensi dell’art. 3, comma 2, del DPCM n. 38524 del 06/05/2009, per i cittadini che utilizzano il servizio di PEC, l’indirizzo valido ad ogni effetto giuridico, ai fini dei rapporti con le pubbliche amministrazioni, è quello espressamente rilasciato ai sensi dell’art. 2, comma 1, dello stesso DPCM.

Per le domande spedite con PEC farà fede la data d’invio della stessa.

Per l’invio telematico dei documenti dovranno essere utilizzati formati statici e non direttamente modificabili, privi di microistruzioni o codici eseguibili, preferibilmente in formato pdf. Devono essere, invece, evitati i formati proprietari (doc, xls etc.). Tutta la documentazione inviata dovrà essere allegata in un unico file. Il messaggio dovrà riportare il seguente oggetto: “ Invio domanda - Codice Selezione DD 06/19”.

Si fa presente che il contenuto massimo della PEC è di 50 MB. Nel caso in cui per l’invio della domanda fosse necessario superare tale capacità, si invitano i candidati a inviare ulteriori PEC indicando nell’oggetto: “Integrazione invio domanda - Codice Selezione DD 06/19” numerando progressivamente ciascuna PEC di integrazione.

Elementi di valutazione della candidatura

I candidati che intendono far valere i titoli che danno diritto a preferenza a parità di merito devono indicarli nella domanda di partecipazione al concorso e allegare, alla medesima domanda, la relativa dichiarazione sostitutiva di certificazioni prevista dall’art. 46 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445. Si fa presente, altresì, che le dichiarazioni mendaci o false, oltre che punibili ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, possono nei casi più gravi, comportare l’interdizione temporanea dai pubblici uffici, ferma restando la decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Dalla dichiarazione sostitutiva di certificazione dovrà risultare il possesso del requisito alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso.

I titoli preferenziali che danno diritto a preferenza in caso di parità di punteggio, sono i seguenti:

1) gli insigniti di medaglia al valor militare;

2) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;

3) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;

4) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;

5) gli orfani di guerra;

6) gli orfani dei caduti per fatto di guerra;

7) gli orfani dei caduti di servizio nel settore pubblico e privato;

8) i feriti in combattimento;

9) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;

10)figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;

11)i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;

12)i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;

13)i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;

14)i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;

15)i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;

16)coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;

17)coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell'amministrazione che ha indetto il concorso;

18)i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;

19)gli invalidi ed i mutilati civili;

20)militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.

A parità di merito e di titoli la preferenza è determinata:

a.   dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;

b.   dall'aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;

c.   minore età.

 

 

Commissione giudicatrice
Decreto di nomina della commissione D.D. N. 14
Nominativi componenti della Commissione Prof. Antonio Crovace Prof. Ordinario Presidente
Prof. Francesco Staffieri Prof. Associato Componente
Prof. Luca Lacitignola Ricercatore Componente
Sig.ra Claudia Papaleo Personale amministrativo Segretario verbalizzante
File decreto di nomina Commissione PDF document icon D.D.n 14 del 22.3.2019 nomina commissione.doc.pdf — Documento PDF, 334 KB (342510 bytes)

Profili ricercati

Operaio agricolo specializzato 
N.posti / incarichi Tipo Durata Compenso
2 Tecnico 179 Giorni Prendere visione del decreto allegato al presente bando.
Oggetto della prestazione

I lavoratori saranno adibiti alle seguenti mansioni:

- Governo degli animali ricoverati presso l’Ospedale veterinario i giorni festivi, i giorni di ferie ed eventuali giorni di malattie dell’unico operaio assegnato al nostro dipartimento;

-  Capacità di gestione di una stalla;

-  Scelta e preparazione delle diete per grandi animali;

-  Somministrazione di alimenti a cavalli pecore e maiali;

- Pulizia e preparazione box cavalli, box pecore e box maiali ricoverati;

-  Capacità di contenimento dei grandi animali;

- Capacità di condurre il trattore per lo spostamento delle deiezioni nella concimaia.

 

Requisiti per la partecipazione

Per l'ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

1)   cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell'Unione Europea. Saranno ammessi alla selezione anche i familiari dei cittadini dell’Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; i titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, i titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;

2)   età non inferiore agli anni 18;

3)   diploma di istruzione secondaria di I grado;

4)   patente di guida cat. B.

5)   adeguata esperienza lavorativa di almeno 2 anni maturata nelle attività oggetto del contratto presso le Università e/o Enti di Ricerca nelle mansioni di cui al precedente art. 1 e del possesso dell’abilitazione alla guida di macchine agricole (trattrici agricole);

6)   insussistenza di vincoli di coniugio o di parentela o di affinità entro il quarto grado con il personale in servizio presso il Dipartimento D.E.T.O. – Sezione Cliniche Veterinarie e Produzioni Animali;

7)   idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore del concorso, in base alla normativa vigente;

8)   posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;

9)   godimento dei diritti civili e politici.

9) non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

10) non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali pendenti

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.

I candidati sono ammessi con riserva alla selezione. L'Amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato del Direttore del Dipartimento, l'esclusione per difetto dei requisiti prescritti.

 

Approvazione atti
D.D. N. 18 Vincitore/i:

DE TOMMASO DOMENICO
FERRARA VINCENZO

File
Profili ricercati

Data di emanazione del bando
06/03/2019 11:40
Data di termine per la presentazione delle domande
21/03/2019 12:00
File decreto PDF document icon BANDO OPERAI AGRICOLI 2019 DD N. 6 DEL 6 MARZO 2019 PDF.pdf — Documento PDF, 878 KB (899929 bytes)
Allegati al bando
Elenco candidati ammessi
Elenco candidati ammessi alla prova pratica e data prova pratica.
Azioni sul documento
Pubblicato il: 06/03/2019  Ultima modifica: 22/03/2019
Tieniti aggiornato

Attraverso il feed rss puoi rimanere aggiornato sui nuovi Bandi, Indagini conoscitive e Avvisi di vacanza di insegnamento pubblicati attraverso questa piattaforma.
Per poter usufruire del servizio basta cliccare sull'icona di colore arancio e ottenere il link da utilizzare con il proprio programma per la lettura di rss (come ad esempio Mozilla Thunderbird, Firefox, Outlook, Apple Mail, Vienna, etc).
Si possono sottoscrivere rss sia delle singole strutture (prima utilizzando il filtro, e quindi cliccando l'icona che apparirà) sia il feed generale (icona grande), per ogni tipologia di informazione.